Benvenuto sul sito del Dr. Cornelio Blus, centri ODEX a Torino e Aosta

Our services

Ingegneria Tissutale

L’ingegneria tissutale è una branca della medicina che si occupa dello studio dello sviluppo o della ricrescita di un tessuto o di un organo. Per poter capire bene di cosa si tratta, dobbiamo vedere la differenza che c’è nel nostro organismo tra una riparazione e una rigenerazione.

Schermata 2016-02-15 alle 14.05.32 Schermata 2016-02-15 alle 14.05.41

Classicamente l’ingegnerizzazione dei tessuti prevede l’uso di sofisticate tecniche di laboratorio nelle quali vengono sintetizzati frammenti di tessuto o di organi.

 

La chiave dell’ingegnerizzazione tissutale è racchiusa in una struttura geometrica definita triade dell’ingegneria tissutale ed è caratterizzata dalla rigida presenza di almeno tre fattori fondamentali:

-cellule.

-scaffold.

-fattori di crescita( GF).

Schermata 2016-02-15 alle 14.07.02 Schermata 2016-02-15 alle 14.07.10

IN assenza di uno qualsiasi di questi elementi, sarà impossibile riuscire a rigenerare un tessuto, qualunque esso sia.

1)Quali sono le cellule che possono essere ingegnerizzate presenti nel nostro organismo?

-Sono le cellule epiteliali, quelle ossee (osteoblasti),le cellule muscolari liscie(mioblasti), le cellule staminali e le cellule che costituiscono i tessuti fibbrosi(fibroblasti)

2)Che cosa sono le signaling molecules?

Sono chiamate Citochine o Fattori di Crescita, Growth Factors (GF).

Normalmente sono prodotte da cellule che circolano nel nostro sangue, in particolare dalle PIASTRINE e dai MACROFAGI(globuli bianchi), che intervengono in difesa dell’organismo ogni volta che si produce una minima lesione.

I principali GF sono di derivazione Piastrinica.

Schermata 2016-02-15 alle 14.08.11

3)Che cosa è uno “scaffold”?

-Lo scaffold può essere definito come una impalcatura,

uno scheletro di materiale riassorbibile sul quale possono colonizzare

le cellule del tessuto che vogliamo ingegnerizzare.

Nel caso della ricrescita ossea, lo scaffold può essere costituito da osso dello stesso paziente, prelevato da una zona donatrice, oppure da osso

Particolarmente trattato di origine animale.

Schermata 2016-02-15 alle 14.08.51

Apri la presentazione  “Che_cosa_c’è_sotto?”

Che cosa succede dal punto di vista ultramicroscopico quando perdiamo un dente e lo sostituiamo con un impianto

Richiedi il tuo appuntamento

Puoi telefonarci o farlo online cliccando sul tasto a fianco